ARTICOLI DEGLI ULTIMI 3 GIORNI
TUTTI GLI ARTICOLI DI OGGI
METEO.IT
BORSA ITALIANA
IL SANTO DEL GIORNO
15 November 2018 | Vai alla Prima Pagina
Dettaglio News
28/02/2016 - Vercelli Città - Cultura e Spettacoli
CONCERTO PER GIANNI - Tutta Vercelli rende un commosso ed insieme festoso tributo al grande Gianni Dosio - Nel suo nome una borsa di studio per uno studente della Scuola Vallotti - GALLERY E FILMATO
CONCERTO PER GIANNI - Tutta Vercelli rende un commosso ed insieme festoso tributo al grande Gianni Dosio - Nel suo nome una borsa di studio per uno studente della Scuola Vallotti - GALLERY E FILMATO
Il sax di Gianni

C’è tutta Vercelli per questo “Tributo” a Gianni Dosio.

 

 


Ecco il video:

http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2533 

 

Che gli organizzatori – tra tutti la sempre perfetta Cinzia Ordine – hanno giustamente preferito chiamare “Concerto per Gianni” come sicuramente avrebbe preferito lui che è sempre stato modesto.

Modesto e grande.

 

 

 

Lui era come se ci fosse, rappresentato dal suo sax, come sempre al posto del Direttore.

 

Gianni è stato un musicista a tutto tondo che – come del resto accadeva per i grandissimi: pensiamo ad esempio che Johann Sebastian Bach passava da un impegno all’altro, come esecutore, sempre puntuale, sempre affidabile – amava il proprio lavoro.

Lavoro che lo portò, fino alla decisione di rientrare a Vercelli nel 1974, in tutta Italia e nel Mondo dandogli l’opportunità di conoscere i più famosi concertisti del tempo e non di rado di esibirsi con loro.

Un esempio per tutti.

La famosa “24 mila baci” di Adriano Celentano offre un assolo di sax che è proprio di Dosio.

Ma oggi al Civico la cosa più bella è ripercorrere non solo la carriera di Gianni, ma soprattutto ricordarne i gusti musicali, la passione per la ricerca.

Come quando – quasi temendone un rifiuto – gli offrirono con qualche trepidazione di “mettere su” lo spettacolo “Semplicemente Fred”, un’antologia di brani di Fred Buscaglione.

Ci voleva qualcuno che suonasse il sax e l’iniziativa partita da un gruppo di giovani, si temeva non fosse accolta dal Maestro, già un po’ in là con gli anni, ma soprattutto già famoso.

Si temeva non volesse più mettersi in gioco.

Non conoscevano ancora bene Gianni, che invece accettò con la massima naturalezza di aiutare quei ragazzi così meritevoli per l’impegno che mettevano nella ricerca musicale, nel recupero all’ascolto del grande pubblico di un artista che abbiamo forse – e certo ingiustamente – un po’ dimenticato.

Molte le suggestive proposte di questo pomeriggio ed è difficile una sintesi.

Ci proviamo.

Intanto nel video


http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2533


la sua adorata nipote Vanessa si cimenta con successo in quel difficilissimo “New York New York” reso celebre da Lisa Minnelli.

 

 

Prima, una rarità: un brano di Gianni composto per un’ artista vercellese ed eseguito da Domiziana Zarino “Vieni con me”.

La parentesi folk con I Celti completa la narrazione sulla figura artistica di Dosio, che non disdegnò, grazie anche all’amicizia con Cesare Filippone, di dare il proprio contributo anche a questa pagina della storia della musica.

Ed a proposito di Storia, con una meritata S maiuscola, la parentesi con il Quintetto Jazz della Scuola Vallotti, che nel nostro video si esibisce in suo brano.

Questo pomeriggio è stato pensato anche per presentare una bella iniziativa.

In memoria di Gianni è stata istituita – lo comunica ufficialmente il Sindaco Maura Forte -  in collaborazione con il Comune di Vercelli, una borsa di studio a favore di un allievo meritevole della Scuola Vallotti, di anno in anno segnalato dagli

 

 

insegnanti, molti dei quali erano qui questa sera, con il Presidente della Scuola, il bravo tastierista Luigi Ranghino, ad esibirsi.

 

 

L’annuncio è stato dato dal figlio di Gianni, Maurizio, che segue a suo modo le orme di suo padre.

E’ il “motore immobile” di tutti gli eventi musicali vercellesi.

Ne cura, infatti, l’assistenza tecnica ed anche questa sera ha abbandonato un po’ riluttante la propria postazione in fondo alla sala da dove cura la regia, le luci, l’audio: insomma, ogni particolare tecnico che rende effettivamente fruibile ogni evento.

 

 

Questa sera lo abbiamo visto qualche volta con il fazzoletto in mano.

E non era l’unico ad avere in qualche caso gli occhi un po’ lucidi.

Ma – come si dice in questo mondo e come avrebbe detto Gianni – lo spettacolo deve continuare.

 

http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2533


VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca: http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare 
anche le principali notizie del Piemonte: https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

CasaleOggi.it
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Editrice: "PIEMONTE OGGI SRL" - P.I./C.F. 02547750022 - Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@biellaoggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.a.s - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it
AGENDA - TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI IL SANTO DEL GIORNO BORSA ITALIANA METEO